2015 – Roma dal santo padre

Ed eccoci al rientro dalla due giorni di Roma dal Santo Padre in occasione della giornata mondiale contro il cancro infantile proclamata l’11 febbraio, nonché giorno dell’apparizione della Madonna a Lourdes…che dire? Non poteva andare meglio, partiti con un sole stupendo siamo arrivati martedì in serata a Roma, abbiamo cenato e pernottato in un hotel carinissimo e confortevole a 600 mt dal vaticano… mercoledì mattina giorno dell’udienza pubblica sveglia alle ore 7 colazione e pronti alle 8.00, ci dirigiamo in Vaticano dove alle 8.30 dobbiamo trovarci per ritirare i pass dalla Fiagop… arriviamo coi bimbi e i genitori in prima fila, da lì a quasi un oretta arriva lui… il Papa! bello, alto, imponente, in abito bianco, una luce folgorante lo illumina, è il sole, è il suo grande carisma, è il bene e l’umiltà che porta con sé e sprigiona da ogni dove, tutti urlano, piangono di gioia, si accalcano il più possibile davanti, e lui scende dalla papamobile, abbraccia ad uno a uno tutti i bambini che pazientemente lo hanno aspettato li davanti in attesa di un suo gesto, di una sua carezza, di un suo sorriso, di un suo cenno col capo, di una benedizione speciale, e li accarezza tutti… anche i “nostri piccoli grandi eroi”: Michael, Giacomo, Salvatore, Claudio Gaya… urla di gioia, pianti commossi, emozioni uniche e indescrivibili… procede col suo cammino, il sagrato è gremito, ha sorrisi per tutti, carezze e benedizioni, poco più avanti prende in braccio le “nostre” Sofia e Martina, accarezza e parla con Axel, e poi ancora parla benedice e abbraccia Antonio, Melissa e Deborah…che dire? Siamo estasiati, sciocciati da non crederci, è tanto, quasi troppo….il sole ci scalda, i cuori e le mani battono: “Francisco sei grande” tutti urlano! Al termine di un lungo e grande giro in cui benedice tutti, dice l’omelia, pochi punti ma fondamentali, parole semplici e vere dritte al cuore della gente: la famiglia è tutto, vogliatevi bene! anche se non siete genitori siete tutti figli, e allora onorate sempre i vostri genitori che vi hanno donato la vita, amato e cresciuto con amore…. Canti, applausi, sbandieratori, coppie appena sposate da benedire, vescovi da incontrare e le ore passano veloci…al termine dell’udienza il tempo per qualche foto, comprare souvenir, pranziamo e ripartiamo per Milano felicissimi… Tutti a scaricare dai siti foto e video, chi ancora non ci crede, chi chiama a casa per descrivere cosa gli è accaduto, e gli viene detto: “si si ti ho visto in tv!”….chi tacitamente scrive sul proprio diario il suo incontro così intimo e speciale, per far sì che i ricordi così preziosi appena vissuti non svaniscano, e vengano impressi in maniera indelebile dall’inchiostro… ognuno ha il suo ricordo, felice privato ma tutti sorridono e gioiscono per se, per le letterine che siamo riusciti a consegnare dei bambini che purtroppo non sono potuti venire,ma erano nelle nostre preghiere e nei nostri cuori… non sembra vero eppure è successo… grazie alla Fiagop per avere creato questo meraviglioso evento, per averci invitato e averci permesso di vivere tutto questo insieme a loro, al Comitato Maria Letizia Verga per avere condiviso e costruito con noi questo prezioso momento e grazie alla Magica Cleme, che ci fa davvero vivere delle magie….sempre! Vania.

  • Condividi